AVANTI, COI FORCONI!

AVANTI, COI FORCONI!
La “trattativa romana”, come previsto, è stata un disastro. 
Lombardo gongola per
una riapertura di credito al Ponte delle Follie, per due
balle assolute sulle Ferrovie, per una quoterella “siciliana” negli
appalti postdistruzione in Libia (mancu sanu ca in Libia si combatte,
ANCHE OGGI)… per la promessa di una partita di giro sulle accise su
petrolio§derivati a tappare il buco della Sanità nel bilancio taroccato
della Regione siciliana…da discutere al tavolo del “federalismo
fiscale” (neanche un riferimento allo Statuto siciliano…e ai 9
miliardi che lo Stato evade in Sicilia e che rivendichiamo al 100%).
LE TASSE SI PAGANO, LA SERIT VA AVANTI: SEMMAI CI POTREMO IMPICCARE A RATE!.
LE ACCISE RESTANO A ROMA, SALVO, FORSE, UNA MANCIA AL PARASSITISMO “REGIONALE”.
ECCO TUTTO.
NON C’E’ ALTRO, ANDIAMO AL VOLO…
ANZI C’E’ ALTRO…VI DIREMO. STANOTTE.
@TERRAELIBERAZIONE/MEZZANOTTE 25/1/2012